Prestazioni dei rinvii angolari ottimizzate grazie al banco prova innovativo

Poggi Trasmissioni Meccaniche ha collaborato con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Bologna per la realizzazione di un banco prova in grado di misurare le prestazioni meccaniche e l’affidabilità dei rinvii angolari.

di Giordano Bracco

L’azienda bolognese Poggi Trasmissioni Meccaniche ha raccolto la sfida di realizzare un banco prova per misurare le prestazioni dei propri rinvii angolari sia in termini di efficienza meccanica che di affidabilità. L’ha fatto insieme all’Università di Bologna, con lo scopo di testare la propria tecnologia, ma soprattutto di acquisire dati utili in grado di suggerire e indicare possibili migliorie ed elevare il livello di performance dei rinvii angolari.
Il progetto ha visto protagonista, in tutte le fasi di sviluppo, il lavoro sinergico tra l’ufficio tecnico di Poggi Trasmissioni Meccaniche e il ricercatore Luca Paiardini affiancato dal professor Massimiliano De Agostinis del Dipartimento di Ingegneria Industriale; una partnership che ha permesso di unire, attraverso un confronto continuo tra le varie parti, l’approccio pratico e concreto di un’impresa con quello innovativo e sperimentale della ricerca scientifica.

Lo scopo del banco prova è quello di testare la tecnologia e di acquisire dati utili in grado di suggerire e indicare possibili migliorie ai rinvii angolari.
Lo scopo del banco prova è quello di testare la tecnologia e di acquisire dati utili in grado di suggerire e indicare possibili migliorie ai rinvii angolari.

I dati raccolti consentiranno di apportare nuove migliorie

Terminata l’installazione e la validazione del banco prova, Poggi Trasmissioni Meccaniche disporrà di uno strumento all’avanguardia che porrà le basi per la progettazione delle future generazioni di rinvii angolari.
Il banco non si limiterà a simulare diversi cicli di lavoro, testando la resistenza, la durata e i limiti di rottura dei rinvii angolari, ma contemporaneamente consentirà all’ufficio tecnico di Poggi Trasmissioni Meccaniche di acquisire, in un’ottica di Industria 4.0, i dati relativi ai test in corso. Questi dati, una volta studiati e rielaborati, consentiranno di definire i parametri prestazionali e ricercare nuove migliorie, nella prospettiva di offrire ai propri clienti un servizio sempre più qualificato e fondato su una conoscenza più alta della propria tecnologia.
Negli ultimi anni Poggi Trasmissione Meccaniche si è resa sempre più consapevole della necessità di creare un ponte tra mondo universitario e d’impresa, con l’obiettivo di formare sul campo nuove generazioni di professionisti e ovviare a quella mancanza di competenze tecniche e specialistiche che caratterizza il mercato e rappresenta storicamente un fattore di disallineamento tra la domanda dei giovani e l’offerta di lavoro da parte delle aziende.

0 Condivisioni