La nuova filiale parla cinese

Aignep, azienda bresciana del settore fluidodinamico, ha aperto una nuova filiale a Wuxi (Jiangsu). Il progetto segna la volontà dell’impresa di Bione di presidiare in maniera ancora più efficiente il mercato cinese, non solo con la rete di distributori, ma anche con una nuova filiale.

Aignep, parte del Gruppo Bugatti, nasce nel 1976 come contoterzista di raccordi per l’industria termosanitaria, per poi crescere negli anni diventando produttore di un’ampia gamma di proposte per il settore del Fluid Power.

La nuova filiale a Wuxi è nata grazie alla collaborazione con un distributore locale e delinea l’intenzione di coprire la domanda cinese, che rappresenta il 30% del mercato di settore globale.

Aignep si pone l’obiettivo di creare una produzione di cilindri pneumatici completamente dedicata al mercato cinese: una linea di prodotti creati ad hoc per rispondere alla domanda sia degli acquirenti locali sia dei diversi settori d’impiego, primo fra tutti quello dell’automazione, principale core business applicativo dell’azienda.

Oltre a questa linea dedicata, rimangono sempre cinque le divisioni di prodotto, che Aignep commercializza in Cina come in tutte le altre sue filiali: le connessioni, gli innesti automatici, l’automazione, la serie Fluidity nata per controllare i fluidi e la serie Infinity per la distribuzione dell’aria compressa.

Prodotti caratterizzati da un’estrema miniaturizzazione, dove la continua ricerca in campo tecnologico si affianca alla customizzazione, con soluzioni su misura che incontrano le esigenze del cliente fin dalla fase iniziale di progettazione. L’attenzione rivolta non solo all’acquirente, ma anche alle normative del paese di distribuzione con una completa personalizzazione della proposta. L’obiettivo a tendere è anche in Cina, nazione che rappresenta uno dei punti nevralgici del commercio di Aignep insieme a USA, Colombia, Spagna, Svizzera, Brasile e Francia.

11 Condivisioni