Fatturato in crescita nel primo semestre 2018

Nella prima metà del 2018, ZF Friedrichshafen AG ha raggiunto i propri obiettivi. Il fatturato è cresciuto dell’8% circa e, parallelamente, ZF è stata in grado di ridurre ulteriormente il debito risultante dall’acquisizione di TRW e di aumentare in modo significativo gli investimenti immobili, negli stabilimenti e nelle attrezzature, così come le spese sostenute per la ricerca e sviluppo. Secondo Wolf-Henning Scheider, CEO di ZF, la crescita organica del fatturato è la dimostrazione della capacità di offrire i prodotti giusti per i mercati globali. Una crescita significativa, e superiore alla media industriale, è stata registrata, in particolare, in Cina e negli Stati Uniti, soprattutto nel segmento vettura. Gli investimenti in R&D hanno riguardato, in particolare, le tecnologie per la guida autonoma, l’elettromobilità e la sicurezza attiva e passiva. ZF è cautamente ottimista anche riguardo alla seconda metà dell’anno, malgrado l’indebolimento annunciato della domanda di vetture in Nord America e nell’area Asia-Pacifico, che verrebbe compensato dai tassi significativi di crescita nel settore dei veicoli commerciali e industriali. In Europa, l’industria automotive continua il suo sviluppo con opportunità e sfide generate dai cambiamenti tecnologici. Anche il Sud America è oggi in forte crescita, partendo però da livelli molto bassi.

0 Condivisioni